Simpatie e antipatie


Simpatie e antipatie

Sono solo condizionamenti mentali, sono giudizi ‘del sé’ dove quasi sempre la logica e il ragionamento non c’entrano.
La persona ha mandato dei segnali (non parole) che ti hanno fatto reagire con emozioni positive o negative.
I segnali possono essere diversi, tono di voce, postura, modo di vestire, gesti, atteggiamenti, che ha un notevole impatto sulla nostra comunicazione, ogni persona registra dalle persone intorno, capta inconsciamente dei messaggi. Questi messaggi creano il giudizio… "Simpatie e antipatie"
Ma ciò non fanno altro che agitare la mente, impedendoti di vedere le cose come sono realmente. Attraverso questi meccanismi della memoria che non riusciamo a sbloccare, a realizzare, a volte, anche solo pronunciare un nome può richiamare alla mente situazioni negative o positive(un'illusione) precedentemente vissute.
Quindi la realtà "Simpatie e antipatie" sono illusioni creati da eventi o traumi vissuti precedentemente. Ciò ci da la possibilità di lavorare su di Noi, liberando dei blocchi interiori, facendosi delle domande:
cosa mi ha provocato Simpatia verso quella persona?
cosa mi ha provocato Antipatia verso quella persona?
Questo ci costringe a vedere il nostro bambino interiore, e poter discendere dal dare giudizi esteriori.
G. Boccia

Cos'è il tempo?

Cos'è il tempo?

Una serie di eventi, ho stati di coscienza che si ripetono, poiché registrati nella mente.
Un loop, che si svolge dal passato al futuro.
Quindi non c'è un’orologio a segnarlo, ma è la percezione della mutabilità dei fenomeni, la nascita e la morte, il giorno e la notte, cosi le stagioni etc, etc.
Quando c'è il risveglio, non si avverte lo scorrere del tempo, anzi, non lo avverte proprio come esistente.
Non ci si ritrova nel loop della mente, il passato equivale a rimanere ingabbiati all'interno di un ricordo, o di un rimpianto, il futuro in un’aspettativa.

Cosi nel risveglio non c'è la percezione del tempo, si è l'attimo presente, vissuto con Amore e osservazione vigile, ed è per questo motivo che l'Amore è immortale.

Il momento più bello sono nell'istante, non nelle percezioni della mente. Essa vive l'evento in una registrazione emozionale, quando piove la mente si proietta su eventi che potrebbero accadere a causa dell'acqua, o su ricordi che porta quell'evento. Non si è presenti quando la pioggia cade, o un fiume scorre, quando soffia il vento; ma su proiezioni cristallizzate della mente.

Il momento più bello è sempre nell'attimo presente, quando accade, li, in quell'istante, istante dopo istante.
Quando si è Amore, si ha una comunicazione da cuore a cuore, e ciò accade poiché si è presenti in quell'istante.

L'Amore esiste nel momento corrente, nel momento osservato è ovunque, proprio per questo motivo deve essere percepito con un cuore aperto.

G. Boccia

Energia Maschile e Femminile


Nell'universo non c'è nulla di più costante dell'Energia Maschile e Femminile.
Ogni cosa fluisce in queste energie, ogni forma di vita per nascere deve fluire tra l'energia maschile e femminile, e ogni vita contiene dentro di sé il seme di queste energie.
Lasciando sbocciare questo seme, intraprendiamo la strada del cambiamento.
G. Boccia

Non è un bel corpo...


Non è un bel corpo... 
Ma è un cuore, 
ciò che serve per mantenere vivo il confronto di due universi che s'incontrano.

G.Boccia

Secondo la sessualità del Tao


"Arti della stanza da letto"

Nel Tao il sesso è considerato per quello che è:
un atto naturale, la cui necessità è la procreazione e la cui funzione è rafforzare la coppia per una vita felice e soddisfacente.
L'Uomo è considerato Yang
, la Donna Yin. Solo la loro unione permette di realizzare il Taiji.
L'uomo da solo è il sole, la donna la luna.
Insieme formano il giorno.

Secondo la sessualità tao l'unione carnale tra uomo e donna può avvenire solo in una coppia con una perfetta intesa spirituale. La filosofia taoista

Donna, la conoscenza di se stessa


La conoscenza di se stessa le infonde potere:

sa quando è il caso di dare e quando non lo è.

Solo conoscendo tutte le sue potenzialità una donna si può avvicinare a un uomo e guidarlo sulla strada dell'amore, della verità e del rispetto.


H.H.Mamani

Cosa accadrebbe se riuscissimo ad aprire un mini-portale dimensionale?


Guarda il filmato

video

TRATTO DA UNA STORIA NERD 2 - PANNOLINI PORTAL
Fonte video qui

Quando vedi un Buddha, è difficile, impossibile dormire nello stesso modo in cui dormivi prima.


Il Buddha era seduto sotto un albero a parlare ai suoi discepoli. Arrivò un uomo e gli sputò in faccia.
Egli si asciugò, e chiese all’uomo, “E poi? Cosa vuoi dire dopo?”
L’uomo era un po’ perplesso perché non si aspettava che, dopo aver sputato sul volto di qualcuno, gli si chiedesse: “E poi?” Non era mai successo in suo passato. Aveva insultato persone e loro si erano arrabbiati, avevano reagito. Ma Buddha non è come gli altri, non si è arrabbiato, né in alcun modo offeso. Ma ha detto semplicemente: “E poi?” Non c’è stata alcuna reazione da parte sua.
I discepoli del Buddha si arrabbiarono, reagirono.
Il suo discepolo più vicino, Ananda, disse:

Tu, donna, che hai aperto il mio cuore


Tu, donna, che hai aperto il mio cuore
..sei
In ogni mia lacrima, 
nell'eco di ogni mia risata, 
nei prati fioriti in una primavera anticipa..

Sei tra le più alte vette, dove possiamo toccare il cielo con la mano...
Sei nelle parole non dette, 
sei nei giochi infiniti delle onde del mare 
Sei in questi versi scritti..
Sei Tu Donna ciò che chiamo Amore...

G. Boccia

Attrazione


Vi rivelo un segreto (ssshhh) :
Non attiriamo mai le persone a caso nella nostra vita, neanche quelle che si incrociamo per strada e che non vedremo mai più.
Ogni cosa, ogni incontro, tutto ciò che accade!
Sono lì per riflettere qualche aspetto di noi stessi. qualcosa che abbiamo nascosto, o che non vogliamo vedere. 
Sarebbe molto saggio chiedersi perchè, tra le tante cose che accadono ogni istante... abbiamo notato proprio quella?

G. Boccia

l'incontro in astrale di due anime


Raro, e prezioso, l'incontro in astrale di due anime...
Nel loro profondo silenzio si uniscono, 
Non c'è parola, ho pensieri, solo sguardi...
l'unione in loro, si percepisce negli occhi,
i colori delle pupille si intralciano diventando Uno.

È quei rari incontri, talvolta li portiamo anche qua, 
e hanno un sapore di casualità...
Hanno una luce fortissima, e quando ci investe illumina anche le nostre parti oscure. Il tempo non scorre, ritorna quel sorriso che ha un sapore di eterno Amore...
In quei incontri che hanno un sapore di casualità, ci si fonde come bollicine..
Per tornare all'Uno.

G. Boccia

Proverbio Cherokee


La più Alta "vocazione" di una Donna è quella di Condurre l'Uomo alla sua Anima , in modo da "Riunire Lui con la sua Fonte";
la sua vocazione "più bassa" è quella di "sedurlo", separando l'uomo dalla sua anima e lasciandolo "vagare senza meta".

La più Alta "vocazione" di un Uomo è quella di Proteggere la Donna , così lei si sente al Sicuro ed è libera di camminare sulla Terra.
La vocazione più bassa dell'uomo è di tendere ad "intrappolare" la donna e ad "imporre la sua strada" nella vita di una donna.


Proverbio Cherokee

Vivere l'Amore con l'innocenza di un bambino


Quando proviamo il vero Amore verso una persona, ritroviamo l’innocenza del bambino, impariamo di nuovo a giocare.
Senza nessuna pianificazione ne dell’atto sessuale, ne di altro, poiché il progetto falsifica il gioco, diventa un pensiero, uno stato mentale, ci porta in uno stato inferiore, più fisico. Rompendo cosi il vissuto del momento, poiché senza l'innocenza del bambino ci si schiera dietro alle barricate costruite nella vita.
L’Innocenza dell'Amore è accettazione totale di ciò che accade, una determina apertura dell’anima.
L’incontro è vero quando entrambi sono in totale innocenza, e ogni momento è un gioco, una scoperta, solo cosi entrambi possono mostrarsi così come sono.
Quando c'è l'innocenza non c’è niente da dimostrare, niente da difendere, questo è l'Amore.
Solo il momento presente è quello che conta.
Quanto più entriamo in quello stato d'Amore quanto più la relazione si radica, si riempie e fiorisce.
G. Boccia

Tu e il tuo corpo


Ognuno di noi esiste nel proprio corpo, o più precisamente è il nostro spirito ad esistere nel corpo-fisico,e quando non si è conduttori di se stessi, e il nostro corpo che parla.

Il modo di vivere, respirare, camminare, nutrirsi, guardare, abbracciare, protendersi e prendere, i confini, chiudere, esplorare, muoversi, immobilizzarsi, riposare, appoggiarsi, sostenere, lasciarsi andare.
Ogni azioni che accade vibra nel corpo e c'è una risonanza sui traumi memorizzati, la mente reagisce in un loop, ogni qual volta che tocchiamo quella parte e l'energia passando nel corpo rispondiamo al trauma con blocco energetico. 
Ed è ciò che parlano per noi. 

Il nostro mondo esteriore-emotivo e il nostro modo di stare con gli altri.

Solo osservando noi stessi, senza distrarsi dall'evento fuori, possiamo essere conduttori.
Senza giudizio, solo osservazione.

G. Boccia

Quando provo Amore


Quando provo Amore per qualcuno, sono IO il primo a beneficiarne!
Ciò accade perché è un senso di unione con l’altro, in quell'istante non c'è separazione tra noi.
Quindi l'Amore pervaderà dapprima tutto il mio essere e successivamente verrà proietto sull'altra persona.
Le conseguenze si manifestano sia nella relazione del piano fisico, ma anche nell'aura. Quindi possiamo Amare profondamente anche senza un reale contatto o relazione con l'altra persona.
Per sperimentare il Tutto e Uno... devi prima sperimentare l'Amore!
G. Boccia

il silenzio parla da cuore a cuore.


L'Amore lo abbiamo nel cuore, e mentre gli altri credono che stiamo in silenzio, non sanno che è proprio in quei momenti di silenzio, stiamo parlando da cuore a cuore.
In quei momento non soffermarti nel silenzio, ma prova ad ascoltare con il cuore...
G. Boccia

Perché siamo gli unici esseri, scissi da tutto ciò che esiste oltre a Noi?


Perché siamo gli unici esseri, scissi da tutto ciò che esiste oltre a Noi?


Dal giorno della nostra nascita essendo in un corpo in formazione e quindi piccino, veniamo considerati ignoranti.
Genitori, Nonni, parenti, amici, che si avvicinano a quel corpo senza vedere la grandezza dello spirito, che sta imparando in una nuova dimensione molto densa l'utilizzo di un mezzo. Iniziano a muoversi e a comunicare come degli ebeti!
Cercando di attirare l'attenzione con movimenti e smorfie.

Non viene compreso che è puro spirito, la loro visuale è oltre l'aspetto fisico!
Oggigiorno la scienza ci viene in aiuto, e spiega che il bambino alla nascita ha la vista periferica.
Cos'è la vista periferica?
Semplicemente ciò che chiamiamo "3 occhio!"
Quindi il bambino NON vede la materia, ma l'aura, il movimento dell'energia che si muove dentro al corpo-fisico e nella periferica del corpo-fisico.
Quel continuo movimento che viene fatto per attirare l'attenzione li porta a guardare con il corpo, cosi cominciamo un percorso di separazione.
Separazione dal tutto è uno e separazione dal nostro vero sé.

Ci viene insegnato che il nostro mondo esterno definisce chi siamo, cosa dovremmo fare e come dovremmo essere. La nostra realtà interiore viene invalidata e ci viene insegnato a non aver fiducia in noi stessi, nei nostri impulsi interiori o nella nostra conoscenza, che ci mostrano la loro realtà condizionata dalle religioni, dalla famiglia, dalla società.

Questa separazione conduce a un posto di paura. In pratica quel vuoto che resta nel scollegare il corpo-fisico dallo spirito, viene riempito dalla paura.
Quindi il viaggio nella 3D diventa un posto dove ci viene insegnato che la mente è nostra maestra e tutto quello di cui abbiamo bisogno può essere imparato dai genitori, dalle religioni, nelle scuole o dalla società. Ci viene continuamente detto che dobbiamo mettere alla prova noi stessi e il nostro valore attraverso vie esterne. Ci viene mostrato continuamente come mettere da parte e dimenticare l’aspetto energetico, spirituale, di noi stessi, quello dei nostri Cuori.
Il risultato di questo in noi è che siamo cresciuti in un mondo basato sul Giudizio, un mondo emozionalmente disonesto e un mondo privo di spiritualità. Questo mondo ha creato le nostre separazioni e quindi crea il nostro Bambino interiore.

Questo crea un mondo (la 3D) di confusione, disperazione nel Nostro percorso qua, la mancanza del Cuore o della comunicazione da cuore a cuore produce energie caotica. Questo movimento indotto nella crescita ci ha portati in un posto di dipendenza, sofferenza e repressione.
Quando Non si è più in collegamento con il nostro Vero Sé, lasciamo il posto alla mente, che utilizza il programma che gli è stato insegnato e cominciamo a creare situazioni e relazioni che sono false e ci mantengono in un posto di trauma emozionale irrisolto. Questo conduce a una vita di ansia, paura, confusione, vuoto e infelice.

Siamo identità che comunichiamo da cuore a cuore, e quando arriviamo qua, ciò, ci viene tolto. Questa separazione, crea una struttura basata sull'esperienza appresa da ciò che accade in questo mondo, e si forma il sé inferiore o bambino interiore.
Il Bambino interiore è il nostro aspetto emozionale ed è il posto in cui le nostre sensazioni vivono, è il nostro Cuore si nasconde. Quando sperimentiamo gioia, tristezza, rabbia e paura appare il nostro Bambino interiore.

Quindi per arrivare al Tutto e Uno, e alla comunicazione da Cuore a Cuore, dobbiamo vedere e arrivare al nostro Bambino interiore e recuperando questo Bambino ferito, cominciamo ad esporre ogni memoria conscia ed inconscia di noi stessi e cominciamo a rivalutare e trasformare noi stessi e la nostra vita. È attraverso il riconoscimento del nostro Bambino interiore che possiamo cominciare a cambiare i nostri modelli di comportamento e a mettere in chiaro le nostre risposte emozionali. Una volta che cominciamo ad amare, onorare e rispettare noi stessi interiormente, riusciamo a rilasciare l’angoscia, la rabbia, la vergogna, il terrore e il dolore dal nostro cuore e cominciamo a trasformare la nostra vita ed il nostro mondo con spontaneità, creatività, gioia ed amore.

Perché questo accade?

Semplicemente perché ci siamo riconnessi all'aspetto del vero nostro essere.

Come ci siamo connessi alla nostra vera identità?

Semplicemente vedendo Noi stessi!

Ora chiedetevi chi è che in quell'istante mi vede?

Siete sempre voi, ma dalla prospettiva reale, fuori dall'aspetto della mente, vedete dalla prospettiva dello spirito o anima, Se superiore, chiamatelo come volete!
Quando guardiamo attraverso ciò, siamo conduttori di Noi stessi, e ci viene data l’opportunità di cominciare a risanare noi stessi, il nostro Bambino interiore e le nostre separazioni e perciò creare un fondamento solido basato sull'amore.

G. Boccia

L'ego



L'ego

Leggo in molti articoli:
"dovete sconfiggere l'ego, il problema è nel tuo ego..."

In realtà cos'è l'ego?

È solamente una essenza della stessa mente!

Non potreste lottare contro la vostra mente, come si può gettarla fuori di te?
La mente utilizza ogni arma per crearsi la sua realtà, viziata dalle memorie.
Personalmente, è molto che non cerco più, di controllare la mia mente o di sconfiggere il mio ego, poiché vedo la mia mente, e in essa, il suo ego.
Non lotto contro essa, ma essendo consapevole di essere il conduttore, ed è essa, che annulla l'ego.
Vedere profondamente dentro se stessi, è guardare la memoria in espressa del vostro bambino interiore, le sue emozioni, i traumi, etc., tutto ciò che ha creato l'ego.

Prima di sacrificare qualcosa bisogna vederla!
Essere sicuri di cosa sto buttando via!

I grandi maestri ci hanno insegnato che occorre non identificarsi con quello che facciamo o che crediamo di essere, perché piano, piano, dobbiamo entrare nell’ottica di vedere la mente, il nostro bambino interiore, questa è la ricerca del sé.
Quando vedi, realizzi, e sei consapevole.
Questo farsi che l'ego, abbia una sua esistenza solo nella mente.
Un'illusione di un'espressione inconsapevole indotta dal bambino interiore e memorizzate dalla mente.
Non interagisce con l'esterno, ma se no vedi, non sei consapevole, e la mente crea questa realtà. 
Interagisce con il mondo con il suo programma memorizzato "l'ego".
Siamo unici, scissi da tutto ciò che esiste oltre a Noi.
Ovunque vi dicono di liberarvi dall'ego; tuttavia lo dicono proprio all'ego!
Alla parte della mente che prende vita, sviluppando ciò che chiamiamo ego, cosi si consiglia all'ego di liberarsi dall'ego!
Come dirvi: suicida, l'espressione-emozionale non espresse del tuo bambino interiore!
Provate a guardarlo, a guardare il vostro movimento, i pensieri,
diventando voi conduttori.
Sono furibondo, perché mi sono arrabbiato per questo .....
Questo era il coinvolgimento dell'ego prima che venisse visto, una proiezione verso l'esterno.
Che cosa succede quando siamo conduttori, all'ego?
Quando la collera esplode la guardiamo semplicemente, l'insorgere della collera e le sue conseguenze.
Si è consapevoli del bambino interiore... e del suo meccanismo.
Non c'è un perché esterno, e "ciò che accade in noi", non fuori di noi.
Questo annulla l'ego. Non ha più bisogno di esistere dal momento che viene visto.

G. Boccia

Il dolore nel sistema muscolo-scheletrico



Il dolore viscerale riferito


Come dolore viscerale riferito si intende un dolore provato da un soggetto nel sistema muscolo-scheletrico la cui origine è il malfunzionamento di un viscere.
Molti dolori e limitazioni che si verificano nei muscoliarticolazioni e altre strutture del corpo non sono radicati nella struttura stessama le sue cause

Insoddisfatti?


Insoddisfatti?

La vita In qualsiasi modo la si trascorre, siamo noi a decidere, e non gli eventi.
Il famoso "libero arbitrio!"
Che tramite i pensieri siamo noi a creare i nostri stati d'animo e di conseguenza la nostra realtà.
"Un giorno è un giorno, una vita è una vita."
Se siamo insoddisfatti e semplicemente che stiamo su pensieri insoddisfatti!
"Se solo… se solo… se solo…"
Questa altalena accade perché non c'è un baricentro in se stessi.
Stiamo proiettando su qualcosa di esterno per renderci felici!
Riporta nella tua vita pensieri positivi, non soffermarti su ciò che non c'è, ma su ciò che è dentro di TE.
Fai amicizia con te stessa/o, e porto l’attenzione al respiro.
Guarda, il respiro si muove!
Sono viva/o.
Questo è’ un miracolo!
Ora osserva, che c’è oltre la dentro?
Senza cercare di cambiare nulla, sensazioni fisiche, suoni, pensieri, emozioni…
Se provi a cambiare stai giudicando e fai resistenza, e ciò a cui resistiamo persiste.
Mentre ciò a cui portiamo un’attenzione da osservatore svanisce.
Normalmente siamo assenti, assorti in pensieri, giochi mentali, cosi si entra in dinamiche d'insoddisfazione.
Noi siamo l’Osservatore, non il pensiero, c’è solo da portare l’attenzione, la consapevolezza, da sola, trasforma.
Vivete quell'istante con gioia e aprite la strada della felicità.


G. Boccia

INTIMITA'


INTIMITÀ 


L'intimità, ha un significato dal sapore magico. 
E' una esperienza, tanto attesa e cercata, che si concretizza in una sperimentazione unica, indimenticabile. 

L'amore.. un insieme di molecole

L'amore..
è un insieme di molecole, che per crearlo si devono prendere due atomi, uno per cuore, e con le nostre mani li lavoreremo come fango.
Una volta uniti e modellati in unica forma, e sempre differente...
La lasciamo espandersi nel calore di un abbraccio...
Un abbraccio da cuore a cuore, dove è impossibile distinguere un unico respiro 
La, quell'unica forma, unica e sempre differente, lieviterà tutta la vita...
Espandendosi creerà quelle molecole che noi chiamiamo amore!..
G. Boccia

Quando i miei occhi incontrano il tuo sguardo


Quando i miei occhi incontrano il tuo sguardo,
mi ritrovo altrove.
Fuori da tutto.
Fuori da me stesso...
Completamente immerso nella tua anima...

Un unico corpo che suona la sinfonia del cosmo,
sensuale e visionaria...
Unica vibrazione, udibile solo dai nostri corpi;
Corpi che tremano, una danza armonica, 
che se ne esce fuori dal nostro corpo fisico.
In quell'istante in cui i nostri occhi si incrociano, 
la morte ci viene mostrata, in un'atmosfera di totale armonia, 
con il cosmo che ci circonda.


G. Boccia

Quando il Cuore si apre

Quando il Cuore si apre e la persona in relazione con noi, apre anch'esso il cuore, lasceremo espandere la nostra anima, e percepiamo direttamente la sua essenza senza più alcun filtro mentale.
G. Boccia

Un altro anno è terminato


Un altro anno è terminato...
ma ci sono sguardi, baci, e momenti di passione
che resteranno sempre custoditi nel cuore..
non si potranno cancellare...
Il cuore è un ingresso all'eternità...
entrarci è un unico viaggio verso sé stessi.

G. Boccia

UNA GRANDE VERITÀ


ESISTE UNA GRANDE VERITÀ SU QUESTO PIANETA: 

CHIUNQUE TU SIA O QUALUNQUE COSA TU FACCIA, 

QUANDO DESIDERI UNA COSA CON VOLONTÀ, 

È PERCHÉ QUESTO DESIDERIO È NATO NELL’ANIMA DELL’UNIVERSO. 

QUELLA COSA RAPPRESENTA LA TUA MISSIONE SULLA TERRA.

PAULO COELHO
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...