Buone o cattive vibrazioni



Ci sono persone che ci trasmettono buone vibrazioni e ci riempiono di ottimismo rallegrandoci la giornata. Questo perché ci hanno trasmesso l'energia, che quasi sempre e del cuore.
Tuttavia, ce ne sono altre che ci angosciano, ci privano di energia.
Sono persone che usano la nostra energia vitale e la utilizzano per alimentare loro stessi e la loro negatività.
Dobbiamo conoscere la nostra energia, per riuscire a schermarci quando incontriamo persone che si nutrono di energia altrui.
Il primo passo e riconoscere i segnali del corpo, poi il calo della nostra energia.
Quasi sempre le persone che prendono energia altrui, non lo sanno; quindi sono vampiri inconsapevoli.
Una volta individuati, possiamo cercare di aiutarli portandoli alla consapevolezza che stanno prendendo la vostra energia, ma per di più, la usano per una loro personale negatività.
Oppure spostarsi, ringraziando, e danno tanto amore a distanza verso di loro.
G. Boccia

Se credere nell'Amore relazione?


Alla domanda " Se credere nell'Amore relazione"?
Personalmente NON credo nell'Amore che si consuma tra whatsapp, e facebook...
Non credo negli Amori che finiscono nei tradimenti...
Non credo negli Amori che finisco per Noia...
io credo nell'amore...
l'amore che si muove dal cuore e si percuote in tutto il corpo.
Che ti esce dalle carezze...
Credo nell'Amore dei baci dati sul corpo...
Credo nel NOI, che unisce due persone... nell'Anima
Credo nei baci che scuotono il corpo, che ti tolgono il respiro, lasciando spazio a lunghi silenzi, e profondi sguardi.
Credo nell'amore che sgorga dal cuore, dove non ci sono solo io, ma c’è l'Anima che ti lega a lei, al di fuori di me.
Si, credo nell'Amore... dove c'è Anche l'Anima.
G. Boccia

è il Momento di Girare Pagina?


è il Momento di Girare Pagina?
Si resta bloccati in relazioni, in loop, fino ad esaurire ogni energia...
Il problema principale in tutto questo?
In tutto questo ci attacchiamo con le unghie alle cose che ormai non funziona più.
Se ti chiedessi dove nascono i pensieri, cosa risponderesti?
Ovvio…nella mente!
Tuttavia la mente risponde al corpo, e ciò che abbiamo registrato...
Quindi per cambiare pagina si deve sbloccare quella energia che si trattieni.
Vedendo dove ci si ritrova, vediamo cosa si trattieni dentro...
La vita è un equilibrio tra provare e lasciare andare!
Come puoi capire quando è giunto il momento di lasciare andare e girare pagina?
Quando ti fai delle domande, quando non ti trovi bene nell'evento, Arriva quando ti fermi o ti stanchi di aspettare sempre quello che non c’è.
Quello è il momento di cambiare pagina!!
G. Boccia

31 luglio Festa dei Maestri.


31 luglio Festa dei Maestri.
Tutti sono maestri e allievi di qualcuno o qualcosa.
FESTEGGIATE I VOSTRI MAESTRI sono coloro che, camminando davanti a voi, vi indicano il sentiero da percorrere.
È una festa spirituale che viene celebrata nel mese di Ashada (giugno-luglio) durante il plenilunio, dai discepoli che vogliono seguire un cammino spirituale sotto la guida di un maestro.
Per il discepolo questo è un giorno veramente importante, perché un sincero omaggio al suo Guru mostra la parte migliore di se stesso.
Secondo le scritture, uno studente non è qualificato al sadhana se non dimostra con azioni sincere il suo rispetto al Guru.
Iniziare una pratica in questo giorno è molto propiziatorio. Tutto ciò che si impara, dovrebbe essere trasformato in un sadhana di servizio disinteressato.
Il 31 luglio 2015 viene celebrato anche il saggio Vyasa, il mitico maestro che dettò a Ganesha il grande poema epico Mahabharata.
In questo giorno, tutti i mahatma, sadhu, Maestri onorano il grande rishi Vyasa in una puja particolare cantando il GuruGita, mentre gli allievi onorano i loro Guru con una dakshina o offerta, compiuta con sincerità.
Master G. Boccia

NON SEI ALTRO CHE ARMONIA E BELLEZZA


NON SEI ALTRO CHE ARMONIA E BELLEZZA

Che cosa succede se io bacio tutti i luoghi del tuo corpo che ti hanno insegnato ad odiare?

Cosa succede se poso le mani su di te e le lascio così, abbastanza a lungo finché il mio calore aderisce al tuo e tu dimentichi che fra la mia pelle e la tua c'è spazio?

Che cosa succede se mi piace tutto ciò che ti hanno detto di detestare e passo le mie giornate a sporcare il tuo cervello ben lavato?

Che succede se ti mostro nuove immagini di te stessa che hai accuratamente evitato di vedere allo specchio?

E se ti dicessi che tutto quello che dicono è sbagliato e iniziassi a riempire le tue orecchie con parole vere in una lingua che conosci ma hai smesso di parlare?

Che cosa succede se pianto nuovi fiori nei luoghi ispidi dentro di te e ti insegno i loro nomi e le stagioni della loro fioritura?

Che cosa succede se ti chiedo di non reciderli e permettere che invadano le tue vie e decorino tutta la tua vita?

Succede che non ti permetto di dimenticare mai che non sei altro che bellezza.

Tyler Knott Gregson

sei bravo” “sei cattivo” “sei intelligente” “sei timido” “sei brutto”


Quando da piccolo ti hanno detto “sei bravo” “sei cattivo” “sei intelligente” “sei timido” “sei brutto”
Ti hanno insegnato ad identificarti all'emozione, a un evento.
Ma, ti hanno mentito...
Smetti di credere incondizionatamente all'emozione del momento.
L'emozione è un onda vibrazionale che continuamente passa nel tuo corpo.
Se non ti identifichi, ella si comporta come l'onda che arriva a bagnare la spiaggia, ma poi si ritira...
Tutto ciò che accade è utile, ma devi usarlo, non farti usare.
Tu, sei ciò che vuoi essere...
Ridi di più!
Ridi "con te" e non "di te"
Sii serio!
Ma,Prenditi meno sul serio!
E Ama te stesso...
Tu, sei meraviglioso per quello che sei, con ogni tuo limite e potenzialità
G. Boccia

LA LEGGENDA DELLA LUNA PIENA

LA LEGGENDA DELLA LUNA PIENA
 
 
 
 
In una calda notte di luglio di tanto tempo fa un lupo, seduto sulla cima di un monte, ululava a più non posso.
In cielo splendeva una sottile falce di luna che ogni tanto giocava a nascondersi dietro soffici trine di nuvole, o danzava tra esse, armoniosa e lieve.
Gli ululati del lupo erano lunghi, ripetuti, disperati. In breve arrivarono fino all’argentea regina della notte che, alquanto infastidita da tutto quel baccano, gli chiese:
– Cos’hai da urlare tanto? Perché non la smetti almeno per un po’?-
– Ho perso uno dei miei figli, il lupacchiotto più piccolo della mia cucciolata.
Sono disperato… aiutami! – rispose il lupo.
 La luna, allora, cominciò lentamente a gonfiarsi.
E si gonfio, si gonfiò, si gonfiò, fino a diventare una grossa, luminosissima palla.
– Guarda se riesci ora a ritrovare il tuo lupacchiotto – disse, dolcemente partecipe, al lupo in pena.
Il piccolo fu trovato, tremante di freddo e di paura, sull’orlo di un precipizio.
Con un gran balzo il padre afferrò il figlio, lo strinse forte forte a sé e, felice ed emozionato, ma non senza aver mille e mille volte ringraziato la luna.
Poi sparì tra il folto della vegetazione.
Per premiare la bontà della luna, le fate dei boschi le fecero un bellissimo regalo: ogni trenta giorni può ridiventare tonda, grossa, luminosa, e i cuccioli del mondo intero, alzando nella notte gli occhi al cielo, possono ammirarla in tutto il suo splendore.
I lupi lo sanno… 
e ululano festosi alla luna piena…
 

Le vacanze!!


Le vacanze!!
In molti mi scrivete che siete in vacanza, ma con tutto il baccaglio della mente dietro...
LE VACANZE SERVONO DAVVERO STACCARE LA SPINA?
Special modo nella cultura Italiana Luglio ed Agosto, sono i mesi delle vacanze, sinonimo di relax.
Paradossalmente, la maggioranza delle persone non riescono a fare queste pausa o comunque non riesce a staccare la spina dai sentimenti interiori.
Si parte in vacanza o si inizia un nuovo rapporto d'Amore, perché si è profondamente insoddisfatti della propria vita!!
Tuttavia dopo il primo momento dell'eccitazione e dell'illusione, che ciò provocherà per la scelta e la preparazione della vacanza, o per l'inizio della nuovo Amore; ci si ritrova con gli stessi problemi interiori.
Una soddisfazione illusoria, del sé, durante l'anno e troviamo solo nella fuga una sensazione illusoria di vivere pienamente noi stessi.
Ma è, il contrario, perché non riuscendo a percepire la nostra vita al di fuori del nostro ruolo che abbiamo creato, ci troviamo frammentati.
NON è la vacanza, o un nuovo Amore che può realmente rendervi FELICI!
Solo se stiamo bene con noi stessi, ciò ci aiuta a rigenerarsi.
Quindi prima di partire in qualsiasi avventura sia Amorosa, che in qualche luogo esotico, rammentate che ci dovete andare con la felicità nel cuore!
Solo cosi, tutto diventa magico!
G. Boccia

Le stelle Venere retrograde




Le stelle o che bello le stelle...

Venere retrograde 
Non è cattivella...
Anzi tutt'altro!

Per tutti i segni è un passaggio che ci da l'opportunità di vedere ciò che tratteniamo dentro al nostro cuore... 
I sentimenti che nascondiamo... li porta a galla!

il pericolo e che molti andranno diretti verso l'esperienza credendo che sia Amore.. 
invece è karma!!

G. Boccia 

l'Amore è un gioco


l'Amore è un gioco...
Nel momento giusto è all'improvviso ci si sente attratti... 
Dall'altra persona giusta nel momento giusto.

Giocate tra di voi come fanno i bambini.
Ridete e cantate e saltate, tenendovi abbracciati
e strillate di gioia.
Giocare senza pensare, l'Amore è un gioco...
con le parole, con i corpi...

La nostra cultura ci a scollegato a ciò, 
Ma se amata, semplificate il vostro gioco...

Non servono nulla che va oltre il vostro cuore...
Servite soltanto voi due... in un respiro di gioia.
G. Boccia

Sacro TOTEM della sofferenza


Esistono eventi negativi, spesso chiamati traumi che ci hanno segnato tanto fortemente da inquinare ancora oggi, a distanza di anni, la nostra vita.
Il Grande Trauma, una sorta di  di cui tutti, sia chi l'ha vissuto in prima persona sia chi ne ha subito indirettamente gli effetti, devono tener conto.
Le prime cose da fare: tagliare a poco a poco le radici ai ricordi..
Sbloccare il corpo e l'energia.
Non essere complice della mente che ti riporta la..
Delle volte ci fossilizziamo così tanto su qualcuno, da non renderci neanche conto che,questo qualcuno, non è la persona che vorremmo accanto.
Non nutrire la ferita.
Ogni ferita guarisce, ma se la trattenete e nascondete vi logora dentro!!
La persona giusta esiste per tutti, ma dobbiamo aver lasciato il trauma, perchè se no, ciò, che attraiamo, e quel qualcosa che indirettamente ci porta al sacro Totem!
Ci accorgeremo che la persona è... giusta perché non sta la per guarire le nostre ferite!
è non dobbiamo cambiarla!
G. Boccia

Tutto inizia al momento giusto


Tutto inizia al momento giusto, non prima non dopo. 
La costellazione che influenza, l'incontro che sembra casuale ma che non ha nulla di casuale.. Un incidente, una malattia.
O siamo pronti o no, per iniziare un qualcosa di nuovo nella nostra vita, se l'Anima è ciò che vuole, avverrà.
Ogni cosa accade attratta dal nostro magnetismo, per l'evoluzione interiore e
quando qualcosa finisce, la dovete lasciare, si è conclusa. Serviva da specchio interiore nella nostra vita è per la nostra evoluzione.

G. Boccia

Ascoltare e seguire i ritmi biologici dei nostri organi


Ecco perché è importante “ascoltare” e seguire i ritmi biologici dei nostri organi

Un po’ alla volta anche i medici cominciano a capire che tutti gli organi del corpo seguono, nell’arco delle 24 ore, un ritmo particolare che ha questo andamento: dapprima vi è una “fase

11.30 25 luglio 2015 è arrivata la retrogradazione di Venere





11.30 è arrivata la retrogradazione di Venere
Respirate...respirate! 
Lasciate che l'impeto emozionale venga accolto in voi, fategli spazio e lasciatelo scorrere dentro il corpo. Ricordatevi che il corpo è un potentissimo strumento di crescita interiore.
Esso ci aiuta sempre a comprendere quale sia la direzione giusta da seguire.
Da un punto di vista karmico, Venere retrogrado indica la ripetizione di una lezione non appresa o di una esperienza vissuta male, che non ha permesso di portare a compimento il programma iniziale dell’insieme di incarnazioni da cui l’individuo proviene...

VENERE RETROGRADA: 


Intorno alle 11.30 di oggi, quando il pianeta si troverà ancora a zero gradi di Vergine e in congiunzione a Regulus, Venere darà il via al suo moto retrograde...
Per tutti i segni la retrogradazione di Venere indica sempre un momento non facile per i sentimenti e l’amore.. difficilissimi le relazioni che nascono ORA!

VENERE RETROGRADA CREA RIPENSAMENTI...

EFFETTI DI UN AMORE CHE CI RIPENSA!!
G. Boccia 

L'Amore esiste?


L'Amore esiste?
O è solo una pazzia temporanea?
L'ho chiesto a molti...
Mi è stato detto che l'amore è il sentimento più forte del mondo, il sentimento che lo fa muovere, che lo fa giare. 
Ma ciò che ho constatato è che l'amore è un qualcosa che ai primi incontri Il corpo erutta come un vulcano, ma poi con il tempo le endorfine che avevamo rilasciato vengono meno!
Il vulcano si placa, e si inizia a vedere una prospettiva completamente differente della persona Amata.
Quando accade bisogna prendere una decisione.
Devi capire se le vostre radici si sono intrecciate al punto da rendere inconcepibile una separazione.
Perché questo è l'amore.
Quando finisce l'illusione e inizia la realtà...
L'amore è ciò che resta quando l'innamorato si è esaurito, in quell'istante dobbiamo vedere se ci sono radici che si protendono sottoterra l'una verso l'altra.
L'amore esiste quando le vostre radici si sono intrecciate al punto da rendere inconcepibile una separazione.
G. Boccia

Gli effetti distruttivi della TV sui bambini





La televisione è dannosa per voi e soprattutto per i vostri bambini. 
Non possiamo fare niente, se non cercare di capirne gli effetti per imparare a farne un uso migliore.
“Nelle isole Fiji, prima della televisione, non c’era una sola adolescente a dieta. Dopo, il 69% di loro ha cominciato a controllare il proprio peso e l’11% ha cominciato a vomitare”
Michel Desmurget

Le persone non sanno come si ama


Oggigiorno le persone non sanno come si ama, è più una corsa al piacere dell'atto sessuale...
Che poi, più che piacere, in maggioranza e solo una scarica di adrenalina.
Si, presi da quell'istante di scarica, e endorfine, lasciano per qualche attimo la rabbia, la solitudine...
Invece di nutrirsi di quell'attimo, si perdono nel rilascio di energie represse!
Si, oggigiorno si morde invece di baciare. Si prendono a schiaffi invece di accarezzare.
Non riescono a guardarsi negli occhi e perdersi fino all'anima...
Si, oggigiorno le persone non sanno come si ama.
G. Boccia

Relazioni Amorose


Relazioni Amorose,
a volte, l’unica cosa che lega due persone a quel sentimento, è la scossa di adrenalina provocata dalla sfida, o dall'avere qualcosa per cui vale la pena vivere...
Questo è l'Amore?
NO, non è amore, ma dipendenza affettiva.
L’amore nella relazione non è sempre un fatto di felicità, ma sicuramente di possibilità. Possibilità di fondersi in uno, ma restando se stessi, sbloccare i blocchi che ci portiamo dietro.
L'Amore relazione è un percorso che ti porta nel cuore!
G. Boccia

Cercando di capire l'Amore


Cercando di capire l'Amore,
ho deciso che avrei letto poesie di tutto il mondo...

Ma nulla...
Tra le righe delle poesie,

non ho trovato spiegazioni.


Poi dal nulla ho visto i suoi occhi, e ci sono caduto dentro, mi sono perso...
fino al suo sorriso...dove ho raggiunto l'anima.

Si, se si vuole comprendere l'Amore, basta perdersi in uno sguardo...
G. Boccia

In molti si chiedono dove sta l'Amore?


In molti si chiedono dove sta l'Amore?
Tutti abbiamo sperimentato delle relazioni, a prescindere se fossero karmiche o chimiche, sessuali, etc etc.
Solo alcune di queste le portiamo nel cuore.
O almeno nei sogni...
Perché?
Semplicemente in quelle relazioni abbiamo vissuto attimi nella totalità della presenza.
L'amore è nei piccoli dettagli.
Fermarsi un momento per godere del colori degli occhi, o di una espressione che ti regala un sorriso, ogni qualvolta che viviamo un piccolo dettaglio abbiamo sperimentato L'Amore.

G. Boccia

Felicità


L'unica felicità che conosco è interiore, 

esternamente non accade nulla di particolare.
La felicita è quando siamo in pace con noi stessi.

G. Boccia

Sorriso nei loro occhi



Ci sono donne che sanno offrire il loro sorriso nei loro occhi,
dove è impossibile non caderci dentro e arrivare al cuore.
E strapparti un sorriso..

G. Boccia

"magiche emozioni"


cosa sono le magiche emozioni?
Nella vita ci sono due valori nero, bianco, o buio e luce, perché siamo in un contesto di dualità. Ogni cosa che guardiamo o pensiamo, procura in noi emozioni.
Quindi se guardo una qualsiasi prospettiva della dualità, e provo sensazioni spiacevole, sposto la visuale con il cuore.
Ci sono cose che non si possono vedere semplicemente con gli occhi, ma si devono vedere e ascoltare con il cuore!
Quelle che focalizziamo con il cuore sono le "magiche emozioni".
G. Boccia

Per un giorno, metti in stand by la razionalità!







Per un giorno, metti in stand by la razionalità!
Mettiti una mano sul cuore. ascolta con la mano i tuoi battiti, senti l’energia, l'emozioni dietro a quell'energia, lasciati guidare dall'intuito. 
Lascia fluire l'emozioni, i pensieri, NON soffermarti...
NON giudicare...

Hai fatto?
Questa è la meditazione!
Qui è ora.
G. Boccia

Mi innamoro del fisico o della mente?






Mi innamoro del fisico o della mente?

Se non avremo modo di dialogare con una persona, quello che colpirà di più sarà sempre il fisico, il magnetismo, l'energia.
Ma, con il tempo la bellezza sfiorisce... il magnetismo viene diretto verso nuove esperienze(Karma) o comunque l'attrazione fisica e solo per la riproduzione animale che è in noi.
Poi come il fisico anche la mente perderà la nostra attenzione, quando c'è una relazione.
Alla fine anche la mente più brillante ci annoia!
Questo perchè siamo attratti da ciò che ci è lontano, per una evoluzione della specie, siamo portati sempre a guardare fuori.
Alla fine siamo e restiamo animali.
Lo spirito di conservazione ci porta a cercare un compagno/a che porti ad una miglioramento della specie. E se ci basiamo su questa considerazione se non impieghiamo quelle facoltà che l'evoluzione ci ha fornito, resteremo sempre "animali".
Solo una unione tra due Anime, porta ad un evoluzione personale, e se accade a entrambi, c'è un cambiamento di pensiero, di coscienza, nella loro vita.
Solo il riconoscimento dell'Anima, e l'unione di esse, può portare al vero senso della parola "Ti Amo".
G. Boccia

felicità


Non si può sperimentare lo stato di felicità. 
Finché non riuscirai a vedere che in questo posto stiamo sperimentando l'emozioni. 
Qua è un solo frammento della nostra esistenza. 
La felicità accade unicamente quando hai una visione di ciò che ti circonda sia un gioco creato per TE.
G, Boccia

I Quattro Accordi di Don Miguel Ruiz


I Quattro Accordi 

di Don Miguel Ruiz
Sintesi del libro
Nel sogno del pianeta è normale per gli uomini soffrire, vivere nella paura e creare drammi emozionali. Il sogno esterno non è piacevole. E' un sogno di violenza, di paura, di guerra e di ingiustizia. I sogni personali variano, ma a livello globale si tratta più che altro di un incubo. Se guardiamo la società umana, vediamo un luogo in cui è molto difficile vivere, perché è governato dalla paura. In tutto il mondo vediamo sofferenza, rabbia, vendetta, dipendenza, violenza nelle strade e tremende ingiustizie. La paura forse

Transizione.


Transizione.
Se vi sentite nervosi, o sentite un un aumento di aggressività, oppure nelle relazioni vi accade di essere aggrediti.
Non spaventativi, è un periodo particolare, i continui bombardamenti mediatici, l'oggettività di un periodo difficoltoso. La società si trova in una sorta di un bivio, un nuovo sistema sta sorgendo nei cuori di più persone, ma è ancora debole...
il vecchio sistema accorgendosi di questo, per NON perdere le brighe, sta asserragliando i suoi colpi, creando un pensiero di coscienza collettivo di totalitarismo. Il pensiero che c'è ora sono come delle onde che vi penetrano. In effetti le energie che ricevete vi porta in uno stato rettiliano, primordiale, NON consentono di trasformare la vostra struttura nella nuova coscienza.
Ognuno di voi può constatare sia in positivo che in negativo, a che punto sia cambiato anche solo rispetto a qualche mese fa, nel proprio modo di pensare, di amare e di essere.
Ognuno di voi può anche rendersi conto di stare andando verso qualcosa, questi sono strutture più in contatto con il cuore, altri di andare verso un qualcosa di sconosciuto, ma di sentirsi profondamente impauriti da ciò. Questo è per il movimento che ha creato il sistema vecchio.
In questo periodo, di transizione dovete ancorarvi al cuore, cercare di non perdervi nei pensieri, di staccarvi dalle info che il vecchio sistema sta propagando. Cercate con il cuore, le informazioni, cercate la verità dei desideri del vostro cuore. La verità sta dietro a ogni notizia che vi propagano.
Più starete nel cuore, più sarete proiettai in una sorta di ignoto, ma non dovete provare alcuna paura. Ma, spostatevi nella gioia. Solo cosi possiamo cambiare e risanare il pensiero di coscienza collettiva.
G. Boccia

Ogni cosa che ci accade sia conscia che inconscia nell'infanzia, ci prepara ha una esperienza emotiva



Ciò che l'essere umano non si accorge, che la vita per noi, si basa su esperienze emozionali, su relazione con gli altri, ogni cosa che accade è un esperienza che dovrebbe portarci a conoscere, e liberare(il karma) la nostra mente e il corpo-fisico dai blocchi energetici e inconsci ricevuto nell'infanzia.


Si, ogni cosa che ci accade sia conscia che inconscia nell'infanzia, ci prepara ha una esperienza emotiva.

I problemi che abbiamo vissuto durante l’infanzia preannunciano come sarà la nostra vita da adulti. Ogni cosa che non vediamo di noi, un giorno influenzerà i nostri figli, la ritrasmettiamo nelle relazioni, e i figli assorbiranno quei comportamenti indotti dai traumi che si hanno.
Quindi avranno sia i propri traumi, che quelli dei genitori.

Da queste ferite emotive, e come le interagiamo nella relazione
si crea una parte della nostra personalità. 

La filosofia, la psicologia, ma anche tratti di religioni, o di scienza, ha sempre cercato cosa crea quei blocchi energetici(traumi infantili).
Oggigiorno si sono soffermati a 5 ferite, che sono quelle che creano la personalità della persona nelle relazioni con l'esterno.

Vediamo quali sono:

L’abbandono

L'abbandono è solitudine è per un bambino è la più grande paura.
chi ne ha sofferto e tutto preso dalla paura di scarsità, che porterà quasi sempre alla dinamica di abbandono del suo partner o i suoi progetti quando ancora è presto, per paura di essere loro stessi quelli che verranno abbandonati.
È una sorta di “ti lascio prima che sia tu a lasciare me”, “nessuno mi appoggia, non posso sopportare tutto questo”, “se vai via, non tornare”…
Le persone che hanno vissuto esperienze di abbandono durante l’infanzia, dovranno lavorare sulla loro paura della solitudine, sul timore di essere rifiutati e sulle barriere invisibili del contatto fisico.
Le ferite causate dall'abbandono non sono facili da curare. Solo voi stessi potete prenderne coscienza di quando le ferite inizieranno a rimarginarsi e quando il timore dei momenti di solitudine sparirà.


Il rifiuto

Genera sentimenti di rifiuto, pensieri negativi, come quello di non essere desiderati e porta alla svalutazione di se stessi.
Essendo una ferita inconscia, implica un rifiuto interiore. Ci siamo passati tutti... abbiamo fatto una
richiesta per un appuntamento, un lavoro, un aumento, un prestito, aiuto per fare qualcosa e siamo stati rifiutati. E questo ha fatto emergere un sentimento interiore estremamente spiacevole che è durato per diverso tempo.
Il rifiuto fa emergere molti sentimenti che ci fanno dubitare del nostro valore, che ci fanno porre delle domande sul nostro valore come uomini, donne o esseri umani. L'essere rifiutati può far mettere in discussione molti altri risultati che abbiamo raggiunto nella vita. Il rifiuto può avere il potere di mettere in dubbio chi siamo e quello che abbiamo raggiunto nella vita.
Chi ha avuto il trauma del rifiuto sente di non meritare l’affetto né la comprensione di nessuno, quasi sempre si isola, o crea confini per non entrare in una vera relazione-emotiva, è la paura di essere rifiutato. È probabile che, se avete sofferto di questi problemi durante l’infanzia, sarete persone “sfuggenti”. Per questo motivo, è indispensabile lavorare sul proprio timore, sulle proprie paure interiori e sulle situazioni che generano panico.

L’umiliazione


Questa ferita si genera quando in diversi momenti sentiamo che gli altri disapprovano ciò che facciamo e ci criticano. Il senso di umiliazione è un’emozione che proviamo quando qualcuno ci fa notare una nostra grave mancanza, facendo risaltare pubblicamente questo suo giudizio sprezzante. Una umiliazione può avvenire solo quando ci si sente dipendenti dal giudizio e dal potere degli altri: non a caso, l’etimologia della parola deriva da “humus”, la terra, cioè il sentirsi abbassati fino a terra.
Chi avuto questa ferita a una personalità dipendente. Potreste aver assunto un atteggiamento da “tiranni” ed egoisti come meccanismo di difesa, e potreste arrivare ad umiliare gli altri come scudo per proteggere voi stessi.
Se avete vissuto queste esperienze, dovrete lavorare sulla vostra indipendenza, sulla comprensione.

Il tradimento

Questi sentimenti sorgono quando un bambino si è sentito tradito, specialmente da uno dei suoi genitori, che non ha rispettato le promesse fatte. Questo fa sì che si ha sfiducia, come la sensazione di non meritare le cose promesse. Quando vivi la ferita da tradimento, indossi la maschera del controllore che ti fa diventare diffidente, scettico, in guardia, autoritario e intollerante. Fai di tutto per mostrare di essere una persona forte, di quelle che non si lasciano fregare facilmente, soprattutto che non si lasciano influenzare dagli altri. Aver sofferto di questi problemi durante l’infanzia crea persone sospettose e che vogliono sempre tenersi tutto stretto.

L’ingiustizia


Ha origine nei contesti in cui le persone che si occupano dei bambini sono fredde ed autoritarie. La conseguenza diretta sulla condotta di chi ne ha sofferto sarà un perfezionista, invidioso, taglia i ponti con il suo sentire.
Incrocia spesso le braccia, dà prestazioni che mirano alla perfezione, troppo ottimista, vivace, dinamico.

Ha difficoltà a chiedere aiuto, non ammette di vivere dei problemi, dubita delle sue scelte, si paragona con gli altri. Difficoltà,in generale,nel ricevere. 

G. Boccia 

Crisi di coppia, separazione.


Crisi di coppia, separazione.


Crisi, crisi... di coppia, amicizie, a lavoro.
Sentirsi incompresi, fingere di essere felici, accontentare fino a esaurire ogni energia. Sempre a dire di si, per paura di perdere quella persona; oppure il contrario non riuscire più a dire di si, per paura di essere ferito.
Le relazioni per gli esseri umani e tra le cose più importanti nella vita di ognuno di noi, sia che si tratti di relazioni d’amore, d’amicizia, rapporti di lavoro, occasionali.
Questo accade poiché nasciamo in relazione con una madre e un padre. Ciò creerà una base di memoria, da un aspetto verso il femminile, che è una simbiosi, e dall'altra la ricerca del maschile. Questo farà si che l'individuo in questo gioco di relazione e di separazione, creerà la sua personalità.

Ma, c’è, anche ciò che chiamiamo karma!
Quei blocchi che se non li bruci, si riportano a ogni relazione che hai e avrai nella vita.
La base di ogni tuo legame, quella che potrebbe rovinare o far fiorire ogni tuo singolo rapporto.

Di cosa parlo?

La relazione che hai con te stesso.

Si con Te stesso, hai a che fare con il karma.
Emozioni che trattieni in Te.

Allo stesso modo in cui una casa edificata su un terreno instabile, può essere distrutta. Anche i rapporti che si costruiscono nella vita, saranno fragili e precari, se il tuo suolo interiore, e inconscio, sarà pieno di blocchi.
Come avere un terreno pieno di buche, instabile.
Quando invece hai conosciuto Te stesso, hai fatto pace con i propri demoni, ci si muove nella vita con un solido senso di chi sei e la capacità di esprimerlo. Questo farà si che tutto ciò che costruirai sarà stabile, non crolla, di fronte agli imprevisti del cammino.

Quando ci muoviamo senza conoscerci, o inconsciamente non accettiamo dei nostri lati, siamo inconsci delle nostre attrazioni, quasi sempre falliamo.

Perché?

Per lo stesso motivo che una casa costruita su un terreni stabile prima o poi crolla!

Non puoi controllare i blocchi interiori, come non si può controllare gli eventi esterni.
Cosi la relazione che si costruisce è un evento che ci rispecchia per un effetto d'attrazione.
Ma se fai un percorso per conoscere i tuoi blocchi, le tue ferite, si realizza che ciò che è fuori è anche dentro di TE.
Comincia a conoscere il tuo vero te stesso.
Lasciando i blocchi che non altro sono delle ferite interiori non rilasciate. A quel punto si getta le fondamenta per costruire relazioni profonde e pienamente appaganti.

Quindi quando una qualsiasi relazione termina, o c'è una crisi, litigi, si deve chiedere: “cosa non ho visto di me?”
Si deve smettere di mentire a se Stessi, o incolpare l'esterno.
È iniziare a realizzare, come ti sentiresti se comprassi una casa che su il progetto è costruita secondo certi criteri, per poi scoprire che in realtà non è affatto così?
Ingannato? Deluso?
Cosi accade anche nelle relazioni.


Se non abbiamo integrato i demoni, i nostri bisogni, abbiamo realizzato le nostre ferite, noi attrarremo l'esperienza relazionale che ci farà vivere quella instabilità interiore.

Potresti pensare che se ti mostrassi per chi sei davvero gli altri non lo accetterebbero.
È vero, è possibile, che alcuni non accetteranno chi sei, ma le persone che ti amano e si amano, lo faranno, ti saranno vicine, e il vostro rapporto diventerà più forte che mai.

Perché, ciò che si costruisce su un terreno solido, resta per sempre.

Lascia che il tuo spirito possa espandersi e illuminare la tua vita e ogni relazione che hai, cominciando da quella che hai con te stesso. 


G. Boccia 

La donna ha un proprio splendore


La donna ha un proprio splendore, 
è una fiamma con un bagliore indimenticabile...
Un uomo debole cercherà di sminuire quella sua luminanza... 
ma Uomo che sa amare, 
troverà piacere nell'alimentare quella fiamma!

G. Boccia

Attimi



Attimi che ci sfuggono, che scivolano dalle mani. 
Attimi intensi dove tutto cambia, 
un cuore inizia a battere mentre un altro si ferma. 
Attimi di vite diverse che si incontrano,
chi ha paura di Amare, chi ama senza paura.

L'Amore è solo un attimo, quello che cambia,
è l'interpretazione di quell'attimo.


G. Boccia

Quando incominciamo a immaginare, ci innamoriamo?


Quando incominciamo a immaginare, ci innamoriamo?


si, effettivamente è cosi.

Tuttavia è Amore?

No. è l'illusione di ciò che crediamo che sia.

Finito l'effetto ormonale, si inizia a percepire delle discrepanze a ciò che immaginavamo.
Dopo, si inizia ad accusare l'altrui, di non essere ciò che si è immaginato sotto l'effetto di dopanti ormonali! 

Ed ecco che l'innamoramento si trasforma in una sorta di oddio... o di perchè fai questo?

Ma, l'altrui, come può rispondervi, su ciò che avete immaginato sotto l'effetto di dopanti ormonali...
Cosi, dopo, ci si ritrova su un ring... 
A lottare, ognuno, su inesistenze teoria sentimentali.

l'Amore è oltre l'immaginazione, va oltre alla biochimica che attrae gli individui.
è la mente e il cuore che s’incontrano in un dolce e tenero abbraccio in uno stato di coscienza.
G. Boccia
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...