Visualizzazione post con etichetta Amore. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Amore. Mostra tutti i post

Mi domandate come si attraversa la vita.



Mi domandate come si attraversa la vita. 
Cosa dirvi..
avete presente un ponte tibetano?
Ecco, su un abisso su una corda tesa. 
La meraviglia che quella corda tesa sono le tue emozioni...
Con cautela... presente nell'attimo, 
Oscillando tra l emozioni, ma senza fermasi puoi fluire dall'altra parte.
questa è la vita...
Si oscilla in un abisso tra l emozione e si esce dall'altra parte luce, amore.
G. Boccia

Pezzi d'attimi d'Amore unici



La mancanza d'Amore, di quell'unico respiro indimenticabile, sono spazi vuoti in Noi dell'esatta dimensioni..
Pezzi d'attimi d'Amore unici, che s’incastra in Noi...
Chi di noi non ha mai provato un brivido guardando dentro quell'attimo d'amore... 


Come guardare nel vuoto, dalla cima di una montagna.
Può apparire addirittura spaventoso, o affascinante...
Ed è cosi, guardare quei vuoti in noi, talvolta ci provoca le vertigine, altre ci attrae.


Tuttavia un'attimo d'amore e come un fiume, l'acqua scava la strada attraverso la pietra, e quando è intrappolata, l'acqua si crea un nuovo varco riempiendo tutti gli spazi vuoti che incontra nel suo percorso.
Cosi è quel vuoto, è inutile riempirlo di altra roba…
si colma solo con quei pezzi d'attimi d'Amore unici, che s’incastra alla perfezione...


Come i pezzi di un grande puzzle, possiamo prendere la vita e dividerla in mille o duemila pezzi, spazi vuoti, e quando lo guarderemo può sembrare che non si riesca più a riempirlo, eppure poi, alla fine, torna intero, perché nella sua essenza l'attimo d'Amore è intero e non basta dividerlo per renderlo una cosa diversa da ciò che è, siamo Uno, con quei momenti d'Attimi d'Amore, unici quei momenti d'Attimi d'Amore che si incastrano perfettamente, semplicemente, facilmente...

L'amore è un due, che semplicemente diventa Uno.
Tutto il resto è mente...
parole che non riempiono il vuoto...
in Noi.


G. Boccia

Ti amo e ti odio


































Ti amo e ti odio: amore borderline

Il presente articolo ha una valenza di carattere informativo.
La relazione con una persona con tratti borderline di personalità inzia in modo travolgente, spesso come un sogno d’amore, ma presto il sogno diventa un incubo. Stare con un borderline ( anche  se lo specifico, esistono vari livelli di gravità del disturbo vedi link) significa vivere una relazione d’amore-odio, ossessiva, complicata ed instabile da cui però diventa davvero arduo uscire.
A prescindere dalla sua durata, la relazione con un borderline rischia di avere un impatto destabilizzante nella psiche di chi la vive e di lasciare delle ferite emotive molto difficili da rimarginare.
Purtroppo a volte non si tratta solo di ferite psicologiche: nel caso si decidesse di porre fine alla relazione, episodi di stalking, minacce e violenza fisica sono eventualità possibili se il partner è un border grave. Se la border è donna non sono improvabili minacce di suicidio o anche tentativi di vendetta di non poco conto ( la fidanzata border di un mio conoscente per vendicarsi di essere stata lasciata arrivò al punto di denunciarlo per violenza carnale).

Perchè ci si sente attratti da un border?

Per Me è Amore


Per Me è Amore
Quando i suoi occhi guardano dritti dentro i miei, fino nell'oscurità che è in me.
Quando ci si abbraccia che non sia solo per accostare i corpi, ma che sia fatto per toccarsi l'Anima.
Quando sia talmente vero da permettere ha un bacio di scatenare un'energia d'attrazione che scuote tutto il corpo.
Quando quel scuotere tutto il corpo, fonde i cuori al punto che io, lei, non esistono più.

Ma si crea l'uno...

G. Boccia

Perché non si riesce a creare una relazione?


Perché non si riesce a creare una relazione?
Questo accade perché si cerca nella relazione un'esplosione d'Amore, e non un espansione d'amore.
Si cerca l'esplosione per rimuovere l'energie trattenute.

Basterebbe recuperare il Cuore e capacità di entrare in relazione con sé stessi, prima di creare una relazione di coppia.
Come incontrare gli altri se non riusciamo ad essere prima presenti a noi stessi?

Se non ci troviamo bene con Noi stessi, si cercherà di delegare all'altra parte il compito di farci felici, o di scaricare la rabbia accumulata interiormente.
Come un bambino alla ricerca infinità di genitori.(un persona bisognosa d'affetto)
Non è questo l'Amore per costruire una relazione...
Per una legge di risonanza, l'altra parte vibrerà per ciò che ci serve da vedere!
Se stiamo bene con Noi stessi, riusciamo a stare nel Cuore, è quando ci sarà l'incontro con una persona emettiamo quella vibrazione.
Lasceremo fluire l'Amore dal cuore, senza bisogni oggettivi; Se anche l'altra persone entrerà nel cuore avremo una comunicazione da Cuore a Cuore.

Si uscirà fuori dalla mente, per entrare in uno stato di empatia con l'altra persona.
In pratica entrambi vedranno l'altro!
Senza filtri, indotti dalla mente.

Questo è il Big Bang dell'inizio di un Amore, non è una "esplosione".
Nel Big Bang non c'è nessuna esplosione, ma un'espansione dell'universo dei Cuori.
G. Boccia

un'infinita luce d'Amore


Ovunque c'è un'infinita luce d'Amore
Ma ogni giorno vi chiedete: 
"Dov'è quella luce? Dove è quell'Amore?"

La Mia risposta è sempre la stessa :
Non guardate all'orizzonte, o alla vostra destra o sinistra. 
Guardate soltanto dentro di Voi... 
La, oltre la Mente, c'è la luce, c'è l'Amore.

Soltanto quando lo si scorge in se stessi, diventa cosi ovvio che è ovunque.
Ed è cosi ovvio, che DIO, è un'infinita luce d'Amore che è in voi.

Giuseppe Boccia

Innamoramento o Amore?

IL VOLO DEGLI INNAMORATI - (1995)


Innamoramento o Amore?


Tutti ci siamo innamorati.
Ma nella realtà dimensionale di dualità non tutti arrivano all'Amore, alla sorgente spirituale.
L'Amore non è l'incontro romantico, è l'altra parte di se stessi. 
In ogni individuo abbiamo ciò che noi definiamo luce e buio, bene e male. L'incontro con l'Amore serve a pulirsi, è a trovare il centro,l'equilibrio, da tutto ciò che c'è in questa dimensione di dualità.
Tutti i condizionamenti, i traumi infantili, le paure, che non è altro che il Karma viene spazzato via.
Questo accade, perché l'altra parte essendo l'altra faccia della dualità crea una sorte di Specchio sul il blocco che si ha.
Quindi si è costretti a vedere le nostre paure,condizionamenti, o i traumi infantili.
Ma solo quando si è trovato l'Amore reale, possiamo cambiare dinamiche e affrontare il cambiamento interiore ed esterno.
Nella normalità dei casi (innamoramento) ci si ritrova in un Loop disastroso, come criceti nella ruota si gira, e si gira, senza mai uscire ad affrontare i propri blocchi.
Anzi ci si arrabbia, poiché si vuole che la contro parte cambi, è quando ciò non accade, finisce l'innamoramento lanciandosi accuse e tradimenti.
Ma nell'Amore reale si ha quella spinta (spiritualità) che crea la forza ad affrontare il proprio Ego, e con ciò il blocco.
Questo farà si, che ci sia un cambiamento alla reazione-emozionale, quindi ci si ritrova ad Amare nonostante ciò che farà l'altra parte.
Non ci sara più, un contrasto emozionale sull'altro/a, ma solo Amore.
Giuseppe Boccia

La Vita è un semplice accadere


La Vita è un semplice accadere...
Un'esperienza che penetra in profondità, dentro di noi, che attraversandoci ci illumina...
Non chiede il permesso prima di arrivare...
Non si preoccupa se la nostra volontà lo accetti o meno, se sia giusto o sbagliato...
Non esiste nulla, è un semplice accadere.
Lasciando accadere ciò che è, esistere, ci attraversa e ci illumina...
Quando ci tocca e sentiamo il respiro spezzato, con l'emozione nella gola, è perché l'abbiamo trattenuta...
Non l'abbiamo lasciata scorrere...
Se ci apriamo ad accoglierla senza paura, o giudizio, ci attraversa e ci illumina la Via, lascia nell'anima il suo segno indelebile...
Ci insegna la Via della compassione.
Ci insegna a lasciar fluire...
Come fluisce la linfa in un albero...
Come fluisce l'essenza in un animale...
Come fluisce la fragranza del fiore... che si disperde in un soffio...
Ci insegna non ad essere, ma ad Essere!
Solo essa può illuminare la Via che è in noi per essere Amore.
Per questo la Vita è l'ingresso dell'Amore.
Giuseppe Boccia

Respirazione controllata e atto amoroso



Respirazione controllata e atto amoroso

La respirazione realizzata correttamente influenza in bene l’intero nostro essere: apporta un plus di vitalità a livello del corpo fisico attraverso l’armonizzazione dell’energie dell’essere ed attraverso l’assimilazione del PRANA del Macrocosmo, influenza positivamente gli stati emozionali e i vissuti, ed anche la mente diviene chiara, lucida e facile da controllare.

Illusione o Amore

Illusione o Amore di Giuseppe Boccia


Tutti siamo innamorati di qualcuno.

In ogni momento della nostra vita, c'è qualcuno che amiamo. Questo accade perché l'altra persona, nel suo profondo ha più pensieri che hanno una vibrazione simile alla nostra rispetto ad altri. Questa è una memoria che abbiamo preso nel concepimento e nella crescita dalla Madre, con cui si crea un legame inconscio di pensieri, che plasmano un mondo per il neonato. Si creano cosi le prime esperienze di esistenza! 

Quindi nell'essere umano si crea un magnetismo d'attrazione, in ogni istante siamo attratti da quella persona che ha pensieri interiori che compensano i nostri. Come il neonato è attratto dalla madre. 
Quindi ciò accade per far sì che noi facciamo esperienza con quella determinata persona che in quell'istante ha più pensieri in similitudine rispetto ad altri. 

Questa non è una realtà d'Amore, ma una semplice esistenza di vita esperienziale. L'amore è alla base della vita di tutti noi, ma NON è, quell'attrazione-magnetica creata dai pensieri interiori che ogni istante della nostra esistenza attraggono e vengono attratti da una determinata persona. Ogni particella è composta da un'energia che possiamo chiamare luce, Amore o Dio, ed è ciò che dobbiamo trovare, prima in noi stessi poi realizzando il fuori. In quell'istante crollerà il giudizio, il bisogno, il/la Bambino/a interiore che si distacca dall'illusione della mente-corpo. 
Per ritrovare sé stesso in Dio, e in tutto che è uno. L'Amore che ci hanno indotto a credere che si trova fuori, non è altro che la simbiosi che il neonato ha con i genitori; non è altro che un uso distorto della realtà, del bisogno,ecc. Un'illusione! Che ogni volta ci crolla addosso; ma se noi adiamo incontro a quel magnetismo d'attrazione con consapevolezza di esperienza evolutiva, possiamo trovare parti di noi stessi. 

Quindi non cercate L'Amore nell'altro, ma cercate la vostra esperienza nell'altro. E troverete Dio.
Giuseppe Boccia

nome-immagine

L’unione fondata sull’amore


L'amore maturo è unione a condizione di mantenere la propria integrità, la propria individualità. L'amore è un potere attivo dell'uomo; un potere che annulla le pareti che lo separano dai suoi simili, che gli fa superare il senso d'isolamento e di separazione, e tuttavia gli permette di essere sé stesso e di conservare la propria integrità. Sembra un paradosso, ma nell'amore due esseri diventano uno, e tuttavia restano due.

nome-immagine

L’Amore Greco: Eros, Philos e Agape

L’ Antica filosofia greca e la sua lingua descrivono tre tipi di amore. 

Tutte queste classificazioni d’amore accadono nel mondo umano, anche se una panoramica mostra come possano differenziare notevolmente l’una dall’altra.
Nella lingua greca, l’amore può essere classificato come eros, philos, o agape.
Ognuno è dipendente dal tipo di rapporto che le persone vivono nell’amore.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...