Visualizzazione post con etichetta La conoscenza di sé. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta La conoscenza di sé. Mostra tutti i post

Per arrivare al risveglio, non è necessario null'altro che la nostra vita



Cosa fare?


In qualsiasi momento, ricordiamoci di ricondurre la nostra attenzione entro i confini dell’istante presente, distaccandola dalla Mente di Superficie. 
In qualsiasi momento e per qualsiasi azione stiamo facendo. 
Ricordiamoci di essere vivi, presenti. 
Ricordiamoci di noi stessi. 
Iniziamo a concederci l’intera nostra attenzione all'azione che stiamo facendo. 
Nel mentre, raccogliamo informazioni sull'ambiente e su noi stessi con i nostri sensi. 


Quale è la nostra postura ?


Come respiriamo ? 


Stiamo agendo tranquillamente, o percepiamo interiormente una sensazione di disagio ? 

Cosa ci dice il corpo ? 
E il luogo in cui siamo ?


IL PRIMO ESERCIZIO è IL RADICAMENTO


La connessione a Madre Terra è la base, è la natura che insegna, è da lei che possiamo apprendere ogni cosa serva al nostro cammino spirituale. Siamo su questa Terra per un motivo ben preciso, sia che ne siamo consapevoli o meno resta un dato di fatto e, il radicamento serve per tutto, è qui il punto da cui si parte.
Qualsiasi tecnica vogliate praticare se non c’è un saldo radicamento ed uno scambio energetico con l’Essere Spirituale Terra non vi darà i risultati che promette!

"Vivere nel mondo di oggi, circondato da una marea di distrazioni, oltre a tutti i pensieri che la nostra mente crea, che ci ritornano verso il nostro fisico, come quando ci specchiamo!!; restare a terra in "Radicamento" può sembrare un lavoro a tempo pieno!!!
Per questo ogni giorno vi incoraggio ancora e ancora di imparare le abitudini del"Radicamento"
Semplicemente anche per questo ho intrapreso la strada dell'insegnamento reiki...
Radicarci energeticamente allo stesso modo di un albero che approfondisce le sue radici nel terreno, solo cosi potrà crescere e andare verso il cielo!! "


Eseguire il Radicamento :


Trovate dei momenti della giornata in cui siete sicuri che nessuno vi disturbi.


  1. Mettetti in piedi come un albero (in uno stato di coscienza avanzata è possibile fare il Radicamento seduti)





  2. Inizia raddrizzando la schiena, allargate un po le gambe finché le ginocchia siano parallele alle spalle. 
    Percepisci le piante dei piedi ben appoggiate a terra, fletti le ginocchia, concentra tutta la tua attenzione su tre punti, sotto l'alluce, sotto l'ultimo dito del piede, sotto il tallone.


     



     Sposta il bacino, mettendo il perineo in perpendicolare al pavimentoraddrizza la schiena e riaggiusta il bacino, rilassa le spalle.

    Chiudi gli occhi e respira.

    Una volta trovata la postura corretta "radicamento" passate alla meditazione successiva :

    La visualizzazione

    In questo caso per visualizzazione non si intende solo il “vedere” con gli occhi della mente ma, un” sentire” più  ampio che coinvolge tutti i nostri 5 sensi, ad esempio:
    se ” visualizzo” un fiore, non lo vedo solamente, non mi soffermo solo sulla forma e sui colori ma cerco di avvertirne il profumo, di sentirlo tra le dita …
    Quanto sono soffici i petali, le foglie, la consistenza del gambo, ecc.
    Si tratta di attivare una memoria sensoriale.
    All'inizio può sembrare difficile ma se ci si concentra veramente in quel che si sta facendo, se c’è la presenza totale, nel qui e ora, si riesce a fare tutto in modo fluido, con un po’ di esercizio diverrà facile e naturale.Chiudete gli occhi ed immaginate delle radici che scendono lentamente lungo le vostre gambe e poi escono dai vostri piedi. Iniziano a crescere delle radici che lentamente si insinuano nelle crepe del suolo (o del cemento se vi trovate in una stanza) e da li giù’ che scendono verso il cuore della terra. Immaginatele, sentitele, come vostre che passano attraverso i diversi strati della terra, alcuni più’ duri, altri più’ soffici, visualizzate i vari strati geologici e tutto ciò che si potrebbe incontrare inoltrandosi nelle profondità del terreno, radici, sassi, via così fino ad avvicinarsi al nucleo del pianeta, sentite il calore che mano a mano si fa più’ forte, sentite il cuore del pianeta che vi attrae come una calamita, avvertite come l’energia si fa sempre più’ intensa.
    Giunti vicini al magma piantate lì le vostre radici, c’è senz'altro qualcosa a cui appigliarle, un masso, una roccia a appuntita…


    • iniziate a nutrirvi, ad abbeverarvi a quell'energia fluida, rossa come lava che lentamente attraverso le vostre radici risale, visualizzatela passare attraverso le radici, come sangue attraverso delle vene. Sentitela nei piedi, che sono ora dorati  e caldi, sentite il calore, sentitelo salire su per le gambe e arrivare al bacino e poi  su per l’addome e poi su nel petto, da dove si dirama nelle braccia, sentitelo in ogni singolo dito delle vostre mani e da li fluire verso il vostro collo e nella testa.
    • Tutto il vostro corpo è rosso-dorato pervaso dalla forza del cuore della  terra che vi nutre e vi riscalda, vi rigenera e vi dà nuova forza. Sentite dentro di voi la lava che scorre nel vostro sangue, che penetra nei vostri tessuti, attraverso ogni singolo capillare, giunge ai vostri organi e li irrora, rigenerandoli e fortificandoli e li ringiovanisce.
    • Adesso volgete il vostro pensiero al cielo. Immaginatelo in una limpida  serata, illuminato da migliaia di stelle, per nulla offuscate dal bagliore di una splendida luna piena. Visualizzate tutto nei minimi dettagli, sentite la loro energia, cosi leggera e fresca, completamente diversa da quella della terra da cui ora siete pervasi e sentite come il vostro corpo la desidera, come si tende verso di essa.
    • I vostri capelli, come prima le vostre dita si allungano all'infinito, fino al cielo, fino alle stelle. Sentiteli sulla vostra testa muoversi e tendersi, sentiteli crescere e osservateli nella loro salita verso l’alto, attraversate con loro le nuvole, sentiteli agitarsi nel vento, osservateli allontanarsi dalla terra che vedete ora distante, come un globo celeste, sempre di più’ fino a toccare le stelle. Sentite la loro energia, vivida, di luce, frizzante, chiamatela a voi, nel vostro corpo, immaginate il bagliore, la purezza, la dolcezza della sua energia e sentite che scorre dentro di voi.
    • I vostri capelli sono ora altrettante piccole radici che attingono a questi astri e come prima, visualizzate la loro energia, bianca -argentea, luminosa riscendere a voi, sentitela entrare dolcemente nella testa dal 7° chakra, irrorarvi il viso, le spalle, il torace, le braccia, giù’ fino ai piedi.
    • Godetevi la freschezza, l’enorme senso di rilassamento che vi pervade, la pace, la serenità’ che prelude alla guarigione, sentitela scorrere nelle vostre vene e sanare il vostro corpo, caricarlo, come prima avete fatto con l’energia della terra.
    • Visualizzatevi nella posizione di radicamento, vedete tutto nell'insieme, le radici che dai vostri piedi continuano ad attingere dal cuore della terra e i vostri capelli che attingono alle stelle, osservate le due energie opposte e complementari che affluiscono in voi, ruotano nel vostro corpo e convergono sul vostro plesso solare, appena sopra l’ombelico. Li’ inizia a crearsi una piccola sfera dorata, è l’energia che il vostro corpo sta caricando, osservatela crescere mano a mano che si accumula, diventa sempre più’ grande, sentitene la potenza sempre più’ crescente.
    • Quando sentite che la sfera si è caricata al massimo, fatela esplodere e sentite la sua, la vostra energia che inonda il vostro corpo, avvertitela come un’onda che vi travolge da dentro e si espande all'infinito fuori di voi, sentite il vostro corpo, percepitelo,  senza più’ limiti fisici, siete ovunque, ovunque arrivi la vostra energia, ovunque vogliate.
    • In ultimo, quando sentite che è giunto il momento, ritirate le radici, ritirate i capelli e tornate dolcemente in voi stessi, visualizzatevi un ultima volta, rilassati, con gli occhi chiusi, vedete attorno a voi la vostra aura brillare, sentitela crepitare come una fiamma e datele il colore che più’ vi piace.


    Effetti

Dopo il radicamento, le vostre percezioni, i vostri sensi sottili saranno potenziati, la vostra mente rilassata vi avvicinerà al pianeta e vi renderà aperti a ricevere messaggi, visioni e più pronti alla concentrazione e alle meditazioni preferite. Il vostro corpo ha messo radici, nella terra e nel cielo, si nutre, traendo da essi le due principali energie di cui ha bisogno per essere in completo equilibrio ed in connessione con l’Universo.



Master Giuseppe Boccia







Scusa, tu sei "Emisfero Destro o Sinistro"?


QUIZ PER DETERMINARE EMISFERO DOMINANTE

Sai che l'emisfero sinistro e quello destro del tuo cervello non processano le informazioni nello stesso modo?. 

Vi capita di vedere numeri doppi e tripli?


La prossima volta che vedete un numero doppio, fermatevi e sentite le impercettibili energie attorno a voi, siate nel “qui e ora” .
 Se potete mettetevi in meditazione ponendovi la domanda sul significato dei numeri che avete visto…
la risposta arriverà 
senz'altro!
E’ una chiamata al risveglio inviata a voi stessi. Un ricordo del vostro vero scopo qui sulla Terra.

Significati :

tutto ciò che siamo nasce con i nostri pensieri. Con i nostri pensieri creiamo il mondo.

video


Tutto è possibile (psico quantistica)

Le stringhe sono anelli di energia vibrante. Secondo gli astrofisici l’universo possiede 11 dimensioni. Tre spaziali e una temporale, poi c’è una quinta dimensione ed è quella in cui avvengono i miracoli, i cambiamenti istantanei di qualcosa e sei dimensioni che non vediamo perché arrotolate, cioè ripiegate su se stesse con un raggio di curvatura submicroscopico. … Nel campo quantico torniamo ad un’unica dimensione dato che l’intera realtà nasce da un universo unidimensionale. Dio è uno, tutto è uno, tutto nasce da una dimensione soltanto. Se tutto è uno dove sono lo spazio, il tempo, io, te e gli altri? … Tutto è energia vibrante. Cosa fa una persona su una sedia a rotelle e un attimo dopo cammina?
E’ il caso di Monique Van Der Verste.
la giovane olandese, in seguito ad un’operazione mal eseguita aveva perso l’uso delle gambe ed era finita su una sedia a rotelle.
Non si era persa d’animo. …
A tredici anni dal primo incidente che le era costato l’uso delle gambe Monique è tornata a camminare.
Qualcuno parla di miracolo, ma chi l’ha compiuto …
Che cosa ci fa entrare nel campo dei miracoli?
 …

La creazione avviene quando la coscienza primaria e la coscienza secondaria sono uno …
La creazione è sincronica, per produrre l’effetto che desideri, la nuova realtà, l’azione, anche sotto forma di pensiero, deve possedere determinate caratteristiche come quella di mantenersi per almeno nove secondi nella mente.
Il pensiero volante che non è nemmeno entrato nel lobo frontale e lo ha appena sfiorato non basta a creare una nuova realtà, Intenzione e consapevolezza, accompagnate dal silenzio delle distrazioni ambientali e dalla meditazione sono in grado di operare modifiche nel sistema operativo del cervello.

Ha detto il Buddha: tutto ciò che siamo nasce con i nostri pensieri. Con i nostri pensieri creiamo il mondo.

di
Alberto Lori

www.youtube.com/watch?v=c4ump7Kqt6I

La relazione e Consapevolezza in essa


La relazione
di
Jiddu Krishnamurti


Io inizio con cose semplici

Guardando il mondo, guardando l’umanità, il “me” e vedendo la necessità di una totale e radicale rivoluzione, come è possibile metterla in atto?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...