Depurare gli organi del tuo corpo


Con questo articolo voglio darti una guida semplice e chiara da consultare su come disintossicare ogni tuo organo dedicato alla eliminazione delle tossine con alimenti diversi, che puoi introdurre nella tua dieta a partire da adesso.
Se questi alimenti non fanno già parte della tua alimentazione, avrai così non solo l’occasione di prenderti cura di te agendo direttamente sugli organi che mantengono libero da scorie e tossine il tuo organismo con una efficace azione detox, ma anche l’opportunità di arricchire la tua dieta con ingredienti sani e deliziosi, per fare felice anche il tuo palato.

Fegato

Questo organo potente depura il sangue e trasforma le sostanze chimiche nocive, preparandole per l’eliminazione. Agisce su tutte le tossine del corpo, filtrando, depurando ogni millilitro di sangue e metabolizzando tutte le sostanze chimiche, anche quelle utili.
Aiutare il tuo fegato a mantenersi ai massimi livelli di efficienza è una garanzia di buona salute.
I cibi dal gusto amaro e gli alimenti che facilitano la produzione di antiossidanti interni, come il glutatione, sono i migliori per la purificazione del fegato.
Gli alimenti che sostengono la funzione disintossicazione del fegato includono:
  • cavolo
  • broccoli
  • aglio
  • barbabietole
  • insalata a foglia verde
  • succo di limone
  • mele verdi
Le erbe spontanee amarognole che hanno una funzione disintossicante sul fegato sono:
  • Dente di leone o Tarassaco (Taraxacum officinale)
  • Romice crespa (Rumex crispus)

Reni

Il ruolo dei reni è quello di dilavare i rifiuti e le tossine dal sangue, dopo che questo è stato depurato dal fegato, trasformandoli in urina. I reni trasformano le scorie in rifiuti solubili in acqua, in risposta alle concentrazioni di acqua e di elettroliti presenti dell’organismo.
Per questo motivo ti coniglio di bere almeno due litri di acqua al giorno durante la tua dieta di purificazione. Per aiutarti e non limitarti a bere solo acqua puoi preparare diverse tisane di erbe aromatiche e tè, sia caldi che freddi a seconda della stagione: sono blandi diuretici che promuovono il detox renale senza alterare l’equilibrio dei tuoi elettroliti.
Alcuni alimenti svolgono una azione depurativa sui reni e aiutano a ridurre la pressione sanguigna, altri agiscono come tonici renali per favorire l’espulsione delle tossine in eccesso e prevenire l’accumulo di batteri all’interno dell’organismo.
Cibi che sostengono la funzione depurativa dei reni:
  • acqua
  • prezzemolo
  • coriandolo
  • tè verde
  • ortica
  • erba medica
Alimenti con un effetto tonico sulla funzione renale:
  • Mirtillo rosso (Vaccinium vitis-idaea )
  • Ginepro bacche (Juniperus communis L.)

Polmoni

I polmoni sono responsabili del filtraggio di CO2, fumi, muffe, allergeni e tossine presenti nell’aria che respiri quotidianamente.
Disintossicare i polmoni è una azione altrettanto quotidiana, attuabile semplicemente respirando ed espirando profondamente: naturalmente è meglio farlo in un luogo dove l’aria è pulita, immerso nel verde e lontano il più possibile dai centri urbani, dal traffico dell’ora di punta, dai luoghi molto affollati o dalle zone industriali, per non fare il pieno di inquinanti e sostanze tossiche pericolose.
Anche dormire bene senza episodi di apnea del sonno o un eccessivo russare promuove la detox polmonare. Utilizza una lampada di sale himalayano o prendi la buona e piacevole abitudine di andare in spiaggia non appena ti è possibile, per respirare profondamente l’aria salmastra e depurare ulteriormente i polmoni.
Gli alimenti con un sapore piccante e/o pungente e la consistenza scivolosa con effetto lenitivo sono i migliori per sostenere i polmoni nella loro funzione di filtraggio.
Gli alimenti che hanno un effetto depurativo sui polmoni includono:
  • cumino nero
  • mostarda
  • rapa
  • ravanello
  • Wasabi o ravanello giapponese (Eutrema japonicum)
  • peperoncino di Cayenna

Sistema linfatico

Il sistema linfatico coincide con la circolazione sanguigna rossa e rimuove i prodotti delle infezioni, i batteri, i virus e gli altri agenti patogeni dalla circolazione.
I linfonodi, che sono presenti in catene distribuite nel cervello e in tutto il corpo, possono diventare morbidi e gonfi come risultato di un’infezione che viene eliminata.
Il sistema linfatico richiede attività fisica e movimento per funzionare bene.
Puoi aiutare il movimento linfatico toccando la ghiandola del timo 10 volte (questa ghiandola a forma di piramide è situata dietro lo sterno e davanti al cuore). Puoi anche favorire la disintossicazione linfatica utilizzando un pennello naturale o una spugna marina, per spazzolare e massaggiare delicatamente la pelle risalendo con movimenti circolari dai piedi fino al petto, e viceversa scendendo dal collo e risalendo dalle dita delle mani sempre verso il petto, all’altezza del cuore.
L’esercizio cardiovascolare, oltre al sudore e al massaggio al petto, promuovono la disintossicazione linfatica.
Gli alimenti che aiutano il funzionamento del sistema linfatico sono:
  • zenzero
  • curcuma
  • limone, lime e pompelmo
  • alghe marine commestibili
  • aglio
Le erbe adattogene che attivano il funzionamento del sistema linfatico sono:
  • Idraste o Goldenseal (Hydrastis canadensis)
  • Astragalo (Astragalus membranaceus)
  • Echinacea (Echinacea angustifolia; Echinacea pallida; Echinacea purpurea)

Colon

Il lavoro dell’intestino o grande intestino o intestino crasso, con le diverse sezioni del colon, è quello di espellere i rifiuti solidi indigestibili, in modo che le sostanze indesiderate non vengano re-introdotte nel flusso sanguigno. Il colon inoltre ospita miliardi di batteri protettivi che costituiscono l’ecosistema del corpo, chiamato microbioma.
Per una purificazione efficace del colon è necessario liberarsi delle vecchie cellule di rivestimento dell’intestino. È possibile disintossicare il colon aumentando le fibre solubili e insolubili con gli alimenti, l’acqua, l’argilla bentonite commestibile, i pro biotici oltre ai dolcificanti e ai condimenti di origine vegetale delicati.
Gli alimenti che promuovono la disintossicazione del colon includono:
  • lenticchie
  • semi di Chia
  • alimenti fermentati (crauti, kimchi – verdure fermentate con spezie, un piatto della cucina tradizionale coreana – aceto di sidro di mele)
  • ortaggi in radice come patate dolci, barbabietole, rape
  • cipolla e aglio
  • mele
Una buona fonte di fibre e le piante officinali che favoriscono il buon funzionamento del colon con un consumo regolare sono:
  • Psyllium (buccia di Plantago Ovata)
  • Aloe vera (Aloe barbadensis)
  • Dente di leone o Tarassaco (Taraxacum officinale)

Pelle

Il ruolo della pelle non è solo protettivo ma comprende anche l’espulsione delle tossine tramite la sudorazione.
Come per i polmoni, l’epidermide può assorbire i rifiuti e poi rilasciarli attraverso il sudore salato mescolato con elettroliti, assieme all’altra funzione importantissima che è la termoregolazione corporea attraverso il rilascio di calore.
Non è necessario che tu conosca tutti gli elementi e i prodotti di scarto che vengono assorbiti o liberati dalla pelle, ma è importante che tu tenga sempre presente che la pelle è il tuo organo più grande, sempre impegnato nello scambio quotidiano di ossigeno dall’esterno verso l’interno del tuo corpo, e viceversa nell’eliminazione dei prodotti di rifiuto dall’interno verso l’esterno.
Tutte le forme di detox hanno una azione benefica sulla pelle, particolarmente l’esercizio, il massaggio a secco esfoliante, i bagni di sale di Epsom o sali inglesi e le saune.
Ricordati di bere sempre almeno due litri di acqua durante la giornata, poiché l’idratazione è fondamentale per favorire la formazione di un sudore sano e consentire in questo modo alla tua pelle di espletare al meglio la sua funzione di organo depurativo.
Gli alimenti che supportano la funzione disintossicante della pelle includono:
  • mirtilli
  • cavolo viola
  • barbabietole
  • noci
  • semi e burro di semi di girasole
Le erbe a supporto della disintossicazione della pelle includono:
  • crusca di avena
  • Ortica (Urtica dioica)
A presto e buona purificazione!
Fonte

IL BELLISSIMO CORTOMETRAGGIO SULL’IMPORTANZA DELLE EMOZIONI E DELL’AMICIZIA (VIDEO)



Un cortometraggio sulle emozioni dedicato ai bambini ma che anche i grandi apprezzeranno molto. Si tratta di Monsterbox, un breve film di animazione della durata di 7 minuti che non ha bisogno di parole per raccontare una storia e che così diventa facilmente internazionale.
Del resto, le nostre emozioni principali e le espressioni del viso che le accompagnano sono universali. La protagonista di Monsterbox è una bambina che insieme ai suoi amici mostri va a fare visita al negozio di un fioraio brontolone. 
La bambina entra nel negozio perché sta cercando delle casette per suoi mostri, delle Monsterbox, come forse avrete intuito dal titolo. Il cortometraggio animato è stato realizzato da quattro studenti dell’Ecole d’Art di Lione: Ludovic Gavillet, Derya Kocaurlu, Lucas Hudson, and Colin Jean-Saunier.
Il negoziante inizialmente non si mostra per nulla felice di aiutare la bambina a costruire delle casette per i mostri, ma poi decide di accontentarla. Ecco allora che l’anziano fiorista brontolone decide di mettersi d'impegno e riesce così a donare una grande gioia bambina e ai suoi piccoli amici mostri.
La protagonista farebbe di tutto per aiutare i suoi amici, che in effetti sono molto diversi da lei. Ma le differenze si possono superare e di certo si può sempre lottare per insieme per contribuire alla realizzazione di un sogno. Siamo tutti diversi, anzi, siamo tutti unici.
Dal cortometraggio emerge anche l’importanza di ritrovare armonia e collaborazione tra persone di età diverse. In una società che tende a separare il mondo degli anziani dall'universo dei bambini è forse giunto il momento di riscoprire che tra i grandi e i piccoli possono esistere molti punti in comune e che proprio i bambini possono aiutare gli anziani a ritrovare la gioia di vivere. Mentre gli anziani possono essere d'esempio ai bambini con la loro saggezza.




Trovata la prova che una cometa colpì la Terra nell’11.000 a.C.

Un particolare dei bassorilievi di Gobekli Tepe

La fine del mondo c’è gia stata: lo svela la stele dell’Avvoltoio

Trovata la prova che una cometa colpì la Terra nell’11.000 a.C. La scoperta dell’università di Edimburgo a Gobekli Tepe, in Turchia, considerata il più antico osservatorio astronomico dell’umanità

Acqua magnetizzata


Acqua magnetizzata



Le proprietà fisiche dell’acqua restano un mistero, tanto che ancor oggi gli studiosi s’interrogano sulla natura delle reazioni dell’acqua a certi stimoli. Queste caratteristiche fisiche cambiano nel tempo e nello spazio, in particolare sotto la pressione atmosferica. Alla pressione atmosferica, l’acqua bolle a 100°C. Se la pressione è di parecchie atmosfere, può bollire anche a 250°C. Sulla cima del Monte Bianco è impossibile cuocere un uovo, mentre in un bollitore a pressione, l’acqua bolle al di sopra dei 100°C.
Tra i 30 e i 40°C l’acqua è labile e instabile. Non si decompone spontaneamente, ma eventualmente sotto l’azione di certi stimoli, e allora le sue costanti cessano di esserlo e le proprietà fisiche cambiano.
Secondo un’importante legge fisica, il punto di ebollizione dei corpi varia con il
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...